Situata nel villaggio di Reykholt, Fridheimar è un’azienda a conduzione familiare. Questa è costituita da una serra principalmente di pomodori (e in piccola parte cetrioli), in cui si offrono visite guidate. Sono presenti anche un ristorante, un negozio di souvenir gastronomico e, accanto alla serra, un maneggio di cavalli islandesi.

L’IMPORTANZA DELLA SERRA IN ISLANDA

La coltivazione in serra in Islanda viene molto utilizzata a causa del suo clima freddo e ventoso, che non permette lo sviluppo di molte piante.

Grazie alla serra si è potuto produrre anche qui il pomodoro, praticamente in qualsiasi stagione e con la massima qualità e gusto.

L’AZIENDA

L’azienda Fridheimar comprende oggi un’area di circa 5000 mq, con una produzione annuale di circa 300 tonnellate, rappresentante il 18% del mercato totale dei pomodori in Islanda.

La produzione avviene con tecnologie all’avanguardia e nel rispetto dell’ambiente.

Infatti la serra è dotata di un sistema informatico di climatizzazione per temperatura, umidità, anidride carbonica e illuminazione, con un computer collegato ad un miscelatore di fertilizzante che innaffia il raccolto secondo un sistema programmato. Nello stabilimento è presente anche una propria stazione metereologica per assicurarsi che utilizzano solo la quantità di elettricità necessaria, spegnendosi quando è disponibile abbastanza sole.

L’impresa utilizza circa 100 000 tonnellate di acqua calda all’anno per riscaldare la serra, acqua che viene fatta scorrere ad una temperatura di 95°C e che viene fornita da una vicina sorgente geotermica, dalla quale si ottiene anche l’acqua di irrigazione. Per fare ciò viene utilizzata un’enorme quantità di energia elettrica, la stessa utilizzata da una città di 3000 abitanti, e la quale viene ottenuta dalle centrali idroelettriche e geotermiche dell’Islanda.

Nella serra non vengono usati pesticidi artificiali, ma solo un piccolo insetto predatore verde, che divora tutti i principali parassiti pericolosi per le piante di pomodoro. Mentre, per l’impollinazione/fecondazione sono usati i bombi, simili ad api, che vengono portati qui direttamente dall’Olanda in scatole contenenti centinaia di api, compresa l’ape regina.

In tutto nello stabilimento si coltivano 4 diverse varietà di pomodori e, la maggior parte della produzione confluisce in negozi di alimentari locali, che li vendono in giornata. Tutti gli imballaggi utilizzati sono a base vegetale.

STORIA

L’attività è attualmente gestita da Knútur Rafn Ármann, sua moglie Helena Hermundardóttir ed i loro cinque figli.

Tutto è nato nel 1995 quando la coppia acquistò alcune serre per poter dedicarsi alle loro diverse aree di competenza, ovvero cavalli e orticoltura.

Col passare del tempo la loro azienda è andata sempre più crescendo, generando un interesse senza precedenti.

ATTIVITA’

Nella serra è possibile:

effettuare un tour guidato, durante il quale vengono spiegate le tecniche di produzione e la storia dell’azienda. I tour sono disponibili tutto l’anno per gruppi su prenotazione (info qui).

mangiare nel ristorante in serra, avente la particolarità di essere circondati ovunque da piante di pomodoro. Nel menù tutti i piatti sono realizzati con i pomodori della serra, con specialità una zuppa di pomodori servita a buffet con pane fatto in casa, panna acida, salsa di cetrioli, burro ed erbe fresche. A ciò è possibile anche aggiungere bastoncini di verdure o pollo o formaggio o frutti di mare. I tavoli sono decorati con piante di basilico, in modo da poter staccare le foglie e condire i piatti. Anche i dessert sono unici, tutti serviti in vasetti di fiori, come la torta di pomodori verdi e mele con panna montata o la cheesecake ai pomodori verdi o, addirittura, il gelato al pomodoro. Anche le bevande sono al pomodoro, come la birra, la grappa e il caffè (info qui).

acquistare souvenir gastronomici al “pomodoro” nel piccolo negozio “Little Tomato Shop

visitare la scuderia coi fantastici cavalli islandesi, tutti tenuti in salute e forza, in cui viene mostrata la sua particolare andatura, detta tolt, e, infine, viene offerto tè o caffè. La visita qui è disponibile tutto l’anno per gruppi o singoli su prenotazione (info qui).

assistere allo spettacolo equestre “a meeting with the icelandic horse”, in cui viene mostrato uno spaccato della storia della razza equina, portata in Islanda dai primi coloni scandinavi intorno al 900 d.C. Dopo lo spettacolo si effettua una visita alla scuderia. Qui è possibile fare foto coi cavalli e bere una bevanda calda. Gli spettacoli vengono proposti solo in estate, dall’1 maggio al 30 settembre, per gruppi di almeno 15 persone e con prenotazione anticipata (info qui).
E’ possibile anche prenotare pranzo, visita alla serra e spettacolo equestre insieme (info qui).